Franca Di Blasio, la docente dell'istituto "Ettore Majorana" di Santa Maria a Vico (nel Casertano), ferita da un suo studente, ha avuto bisogno di ben 32 punti di sutura, per uno squarcio alla guancia che va da sotto l'occhio alla bocca. Ma alla dirigente scolastica Pina Sgambato a caldo ha detto: «Non faccia del male a quel ragazzo, Madonna mia non ce l'ho fatta a cambiarlo». La recriminazione di una donna che, a 58 anni, si dedica anima e corpo alla scuola e ai suoi ragazzi. Con particolare attenzione a quelli dal carattere irrequieto, come Rosario. «Ho cercato di spingerlo a fare meglio, ma non ce l'ho fatta» ha ripetuto Franca che, ogni giorno, da Montesarchio in provincia di Benevento, dove vive e abita, si è spostata a Santa Maria a Vico per insegnare italiano all'Istituto tecnico meccanico «Ettore Majorana». Un tragitto che ripete da ben 35 anni, da quando, sempre a Santa Maria a Vico, ha cominciato a insegnare alla scuola elementare. Poi il passaggio alla cattedra delle scuole superiori. «Mia sorella non si aspettava quel gesto - dice Carmen, insegnante al liceo scientifico di Montesarchio - Per questo non ha avuto il tempo di ripararsi dal colpo. Ha rischiato grosso, il ragazzo ha cacciato il coltellino dalla tasca all'improvviso».

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information