Lezioni all'aperto questa mattina per gli alunni e i docenti dell'Istituto Tecnico Statale Michelangelo Buonarroti di Caserta, per i quali l'anno scolastico non è mai iniziato in quanto l'istituto è chiuso da maggio perché sequestrato dalla magistratura a causa di problemi strutturali. L'anno dovrebbe iniziare da domani secondo quella che è la soluzione proposta da Provincia e Ufficio Scolastico regionale e provinciale nelle ultime riunioni: i ragazzi del triennio saranno ospitati da domani 21 settembre, nelle ore pomeridiane dalle 14 alle 18.30, nelle classi messe a disposizione dal Liceo Scientifico Armando Diaz e dall'Itis Francesco Giordani, mentre venerdì 22 settembre saranno gli studenti del biennio ad iniziare presso la succursale del Liceo Artistico nell'area Saint Gobain, che andranno di mattina dalle 8.15 alle 13.15. Una soluzione che anche questa mattina, tra lezioni di inglese e di educazione civica tenute a Piazza Vanvitelli, davanti alla Prefettura, è stata fortemente contestata dagli studenti e dai docenti, che non vogliono saperne di andare il pomeriggio per via del pessimo stato dei trasporti pubblici, che si concentrano soprattutto la mattina per alunni e pendolari. Ma per ora è questa l'unica soluzione sul tavolo. "Ci hanno abbandonati - dice lo studente Antonio Ansalone - dovevano provvedere prima dell'inizio della scuola. Andare il pomeriggio è un problema per centinaia di studenti".





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information