Dopo quattro anni dall’istituzione del nuovo Tribunale, con l'entrata in vigore della L. 113/2017, finalmente, nei giorni 12,13 e 14 ottobre, dalle ore 9.00 alle 12.00, gli Avvocati del Circondario del Tribunale di Napoli Nord potranno eleggere il loro, tanto atteso, Consiglio dell'Ordine. Il nuovo regolamento elettorale prevede che le singole candidature possano essere presentate in aggregazioni, cosi che gli avvocati potranno esprimere la propria preferenza per 14 dei 21 consiglieri da eleggere, rispettando la quota del genere meno rappresentato, ovvero al massimo, 9 avvocati di un sesso e 5 dell’altro. Successivamente, il Consiglio eleggerà al proprio interno il Presidente, il Vice presidente, il Segretario e il Tesoriere. La "lista - aggregazione" "Avvocatura Futura” già partecipe e vittoriosa alle ultime elezioni per i delegati al Congresso Nazionale, composta dagli Avvocati Alfonso Quarto, Raffaele Boccagna, Annunziata Caterino, Raffaele Chirollo, Angela Coronella, Nicola di Foggia, Mario Gramegna, Annamaria Maisto, Francesco Palumbo, Lucia Pavone, Angelo Perrino, Flora Pirozzi, Giovanni Sibilio, si presenta ai colleghi col preciso intento di superare inutili e dannose contrapposizioni territoriali e di rappresentare in maniera unitaria gli Avvocati dell'intero Circondario di Napoli Nord, indicando quale proprio candidato presidente l'Avv. Alfonso Quarto, penalista, già Vicepresidente nazionale dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA), a lungo componente del Consiglio dell'Ordine di S.Maria C.V. e Presidente dell’Aiga di S. Maria C.V. “Sono ben consapevole” dichiara l’avvocato Quarto, “degli impegni che il prossimo Consiglio dovrà affrontare e perseguire. Infatti, quantunque, per legge, la prima Consiliatura durerà solamente 14 mesi, nella stessa dovrà essere attivata la struttura amministrativa e organizzativa del nuovo Ordine, istituendo e organizzando gli uffici, approvando gli statuti e i regolamenti previsti dalla legge professionale (247/2012), organizzate le commissioni consultive di lavoro, alle quali potranno essere chiamati a partecipare anche colleghi non consiglieri, istituita la Scuola forense e organizzata l’attività culturale e di aggiornamento”. “Avvocatura futura ha dedicato particolare attenzione alla definizione del programma che, peraltro, potrà essere integrato da quelli che saranno i suggerimenti e le osservazioni dei colleghi attraverso appositi incontri organizzati oltre che ad Aversa anche presso gli altri Uffici del giudice di pace di Napoli Nord”. In particolare, il prossimo Consiglio dovrà avere il compito primario di dare risposte immediate ai principali problemi avvertiti dalla categoria, con particolare attenzione all'organizzazione giudiziaria, alla tutela delle fasce deboli dell’Avvocatura ed alla garanzia della qualità della prestazione professionale. Il Consiglio dell’Ordine, tra l’altro, dovrà: - Realizzare protocolli di intesa Avvocati-Magistrati, per offrire e garantire maggiore tutela della classe forense e per il miglior funzionamento delle udienze; - adoperarsi per la soluzione di vecchie ed irrisolte problematiche, come la regolamentazione del conferimento degli incarichi da parte del Tribunale e l'assegnazione delle procedure esecutive fallimentari ad avvocati del foro; controllo sulle nomine dei Consulenti Tecnici d'Ufficio per valorizzare i criteri di rotazione, imparzialità e capacità dei medesimi; controllo del rispetto da parte dei colleghi delle norme deontologiche e cura della formazione professionale; istituzione di servizi nelle prossimità del Tribunale per agevolare il lavoro delle colleghe; interventi straordinari e collaborazione del foro per garantire una maggiore celerità del Giudice di Pace nella fissazione delle udienze e nella pubblicazione delle sentenze; - garantire trasparenza dei bilanci e delle procedure, con particolare attenzione alla tassa di iscrizione all’Ordine ed ai servizi da offrire per agevolare le fasce deboli dell’Avvocatura - La maggiore e più attenta partecipazione agli organismi rappresentativi locali, regionali e nazionali della categoria, impegnandosi per la tutela dei propri iscritti sia in occasione dei prossimi appuntamenti elettorali per la Cassa Forense, il Consiglio di Disciplina e l’O.C.F., sia istituendo in sede locale sportelli informativi e di servizio dell'avvocatura di Napoli Nord.





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information