Un imprenditore edile, cugino del boss dei Casalesi Michele Zagaria, è stato denunciato dai carabinieri alla Procura di Napoli Nord per sversamento illecito di rifiuti, in quanto sorpreso in un fondo privato di Villa Literno mentre a bordo di un escavatore tentava di ricoprire con della terra una buca nella quale erano stati gettati dei rifiuti. Ad una prima analisi del materiale sversato - pari a 1200 metri cubi - sembra si trattasse di rifiuti umidi; è così subito partita l'attività di caratterizzazione al fine di accertare la tipologia di rifiuto. Il terreno dove è stata realizzata la fossa, è emerso, è di proprietà di un privato sul cui coinvolgimento sono in corso le ulteriori indagini dei carabinieri della Compagnia di Casal di Principe.





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information