I carabinieri della Stazione di Villa Literno, in corso Umberto I, di quel centro, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale Procura, nei confronti di Giuseppe Cecora, 44 anni, in atto sottoposto agli arresti domiciliari. L’uomo in data 10 settembre 2016, all’epoca già sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, si era recato presso il bar “Antica Caffetteria” di Villa Literno, e dapprima aveva minacciato il proprietario e poi, a seguito della sua reazione, lo aveva colpito con un coltello da cucina intimandogli di consegnargli del denaro. Dopo una ulteriore ferma reazione della vittima aveva desistito dal suo intento dileguandosi per le vie limitrofe. I militari della stazione di Villa Literno hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza in ordine ai reati di tentata rapina aggravata e porto di armi od oggetti atti ad offendere, anche attraverso l’esame delle immagini di videosorveglianza della zona, i riconoscimenti effettuati dai testimoni e dalla vittima ed al controllo effettuato nell’immediatezza presso il domicilio dell’indagato. Cecora è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.





Leggi anche:


Cerca in google

 

 

stoccata.jpg

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information