Ieri pomeriggio è stata intercettata e bloccata in via Bachelet un'Audi sospetta, ferma all'altezza degli svincoli della tangenziale, ben posizionata per effettuare un rapido e mirato lancio di oggetti verso veicoli in transito. L'atto iniziale di quella che comunemente viene conosciuta come 'truffa dello specchietto'. A bordo del veicolo c'era un uomo, un 34enne napoletano, risultato già raggiunto da precedenti penali e di polizia per truffa, falsa attestazione di persona, rapina, furto e già allontanato in via preventiva da diversi comuni d'Italia. Gli agenti hanno controllato meticolosamente l'auto e ritrovato 18 sassi di piccole e medie dimensioni, occultate in parte sotto il sedile lato guida ed in parte nel vano porta-oggetti posto all'altezza della leva del cambio, nella pronta ed immediata disponibilità del conducente. Grazie alla collaborazione di alcuni cittadini, vittime della truffa, l'uomo è stato riconosciuto e denunciato alla magistratura. Divieto di ritorno a Benevento per un truffatore napoletano.

 





Leggi anche:


 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information