Quest’oggi a Montesarchio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di quel centro, hanno tratto in arresto Vincenzo Colavecchia 57enne di Airola, ma domiciliato a Montesarchio, già noto ai militari per i suoi trascorsi penali. Intorno a mezzogiorno nel corso di un posto di controllo i Carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento del 57enne, hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare tanto che nel cassetto portaoggetti rinvenivano un piccolo recipiente di plastica che conteneva 13 dosi di stupefacente, già confezionate e predisposte per essere cedute, per un peso complessivo di 9 grammi di sostanza, verosimilmente cocaina. Nel corso della stessa attività, nella successiva perquisizione all’interno dell’abitazione del 57enne, i militari hanno rinvenuto, nascosti in un armadio: due involucri termo-sigillati per un peso complessivo di 175,00 grammi; 4 bilancini elettronici di precisione; 1 apparecchio elettronico per il confezionamento e sigillare termicamente le dosi; buste e rotoli di cellophane destinate al confezionamento dello stupefacente; la somma di euro 1.400,00 in banconote di vario taglio, ritenuto provento dell’attività di spaccio. Tutta la droga che, presumibilmente sarebbe stata spacciata in questo fine settimana ed il suddetto materiale sono stati sequestrati, mentre il 57enne, è stato dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, pertanto, dopo le consuete formalità, è stato associato alla Casa Circondariale di Benevento.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information