Nell'area industriale del Sannio, zona periferica prossima a via Caracciano, sono state sottoposte sotto sequestro, al fine di tutelare la salute pubblica, due aree che venivano utilizzate per la gestione di rifiuti speciali non pericolosi e beni per un valore stimato di circa 4 milioni di proprietà di due aziende che da tempo operano nel settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti.
I carabinieri della compagnia di Montesarchio e del comando della stazione di Airola, unitamente al personale del nucleo operativo ecologico dei carabinieri di Napoli, hanno accertato, al termine delle verifiche effettuate a seguito di controlli presso le due aziende, una serie di violazioni di natura penale, connesse al testo unico Ambientale.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information