Una bottiglia incendiaria è stata lanciata da sconosciuti contro l'ingresso di un centro che ospita 11 cittadini stranieri a Pietrelcina. È avvenuto ieri sera - ma la notizia si è appresa solo oggi - nella contrada San Nazzaro di Pietrelcina. Le fiamme hanno danneggiato la porta e parte della parete esterna. A lanciare l'allarme sono stati gli stessi migranti che erano all'interno della casa. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che indagano sull'accaduto. Il centro di accoglienza viene gestito direttamente dal Comune attraverso una cooperativa sociale che rientra nella rete «Welcome» della Caritas di Benevento. Al momento, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi. «Pietrelcina - commenta il sindaco Domenico Masone - è la comunità accogliente per eccellenza. Non è un episodio di razzismo o intolleranza. Alcuni di questi ragazzi sono molto conosciuti e amati in paese perché vivono qui da quasi tre anni. Le cause sono da ricercarsi altrove».

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information