Pur di non vedere distrutto il suo matrimonio una moglie tradita ha cercato in ogni modo di "convincere" il marito a troncare la relazione con l'amante, prima incendiandogli l'auto, poi facendo esplodere un ordigno nell'azienda di famiglia, ma i carabinieri del nucleo investigativo di Benevento l'hanno scoperta ed arrestata. Ora si trova ai domiciliari. Protagonista della vicenda è una donna di Bonea (Benevento). Gli attentati incendiari risalgono allo scorso mese di gennaio. Da allora i militari hanno lavorato su più piste, non esclusa appunto quella passionale. La donna tradita è accusata di violenza privata e porto abusivo di ordigno esplosivo





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information