Prosegue la lotta alla piaga rappresentata dalla criminalità predatoria, condotta senza tregua dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino e che ogni giorno vede impiegati i militari dell’Arma in un capillare controllo del territorio teso a garantire sicurezza e rispetto della legalità. Negli ultimi giorni il comune di Cervinara è stato teatro di alcuni furti. I Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno posto grande attenzione alla problematica, intensificando i controlli e garantendo la massima presenza di uomini sul territorio, sia per prevenire i reati predatori che per intervenire con tempestività ed efficacia quando necessario. Ed ancora una volta tali sforzi hanno portati i loro frutti. I Carabinieri della locale Stazione, a seguito di una meticolosa e laboriosa attività d’indagine, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione di utili informazioni nonché di video dalle telecamere di tutta la zona e l’analisi degli elementi raccolti in sede di sopralluogo, addivenivano all’individuazione del responsabile: un giovane del luogo, a conoscenza quindi sia dei luoghi che delle abitudini degli abitanti. Nello specifico, i militari accertavano le responsabilità del ragazzo in alcuni furti perpetrati presso dei noti centri commerciali di Cervinara: nottetempo, individuato l’esercizio commerciale da colpire, mediante effrazione di porta o finestra accedeva all’interno ed asportava merce varia nonché denaro contante contenuto nei registratori di cassa. Un colpo, invece, non riusciva a portarlo a termine in quanto veniva sorpreso dalla pattuglia dei Carabinieri di Cervinara mentre cercava di forzare un lucernaio al fine di accedere all’interno di un supermercato: il malfattore alla vista della Gazzella si dava a precipitosa fuga riuscendo a dileguarsi, complice l’oscurità della notte. Alla luce delle evidenze emerse, per il 22enne scattava la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, poiché ritenuto responsabile del reato di furto aggravato e danneggiamento.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information