Una bomba da aereo della seconda guerra mondiale e' esplosa nella notte in un canneto a monte della linea ferroviaria Porto Sant'Elpidio-Porto San Giorgio (Fermo). Non ci sono stati feriti ne' danni (in quel momento non passavano treni) ma il boato e' stato sentito anche a grande distanza, e i frammenti dell'ordigno sono sparsi in tutta l'area. Nessuno era a conoscenza della presenza del residuato bellico, la cui deflagrazione, avvenuta al km 257+530, nel territorio di Casabianca, ha scavato un cratere profondo 4 metri e largo oltre 5.

Dall'una alle 2 la circolazione dei treni e' stata interrotta, poi e' ripresa a velocita' ridotta, per tornare alla normalita' alle 3:55. Sul posto sono intervenuti gli artificieri, la polizia ferroviaria e la scientifica, carabinieri e vigili del fuoco, tecnici del Gruppo ferrovie dello Stato.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information