Errore
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=SELECT MAX(time) FROM jos_vvcounter_logs
  • DB function failed with error number 145
    Table './CAMPANIANOTIZIE/jos_vvcounter_logs' is marked as crashed and should be repaired SQL=INSERT INTO jos_vvcounter_logs (time, visits, guests, members, bots) VALUES ( 1593868547, 1328, 1244, 0, 84 )

Un uomo di 58 anni e' stato ucciso a sprangate da un vicino quarantenne, durante una lite scoppiata a Cereda di Cornedo (Vicenza). La vittima e' Flavio Sartori, 58 anni. Ricoverato in rianimazione, con gravi lesioni alla testa, l'uomo e' morto alle prime ore di oggi all'ospedale San Bortolo di Vicenza. La vicenda e' iniziata ieri sera in via Giaretta, a Cereda.

Sartori viveva in una bifamiliare, casa condivisa con Tiziano Zordan, 40 anni. Fra i due, secondo la ricostruzione dei carabinieri, non correva buon sangue da tempo: dispetti, dissapori, degenerati poi nella lite furibonda di ieri sera. Ieri sera Sartori e Zordan si trovavano nei rispettivi garage, ai quali si accede da una rampa. Tra i due sarebbero nuovamente volate parole grosse, poi l'aggressione. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, Zordan avrebbe impugnato una spranga di ferro e con quella avrebbe colpito anche alla testa Sartori, che ha cercato di difendersi. Familiari e vicini hanno sentito le urla, sono accorsi e hanno trovato i due uomini feriti. Immediata la chiamata al 118 che ha fatto intervenire due ambulanze: Sartori, in gravissime condizioni, e' stato portato in terapia intensiva al San Bortolo di Vicenza, ma data la gravita' delle ferite i medici non hanno potuto salvargli la vita. Zordan e' stato invece portato in ospedale a Valdagno (Vicenza). La pm Antonella Toniolo ne ha disposto l'arresto facendolo piantonare nella stanza d'ospedale. Nel frattempo a Cereda sono accorsi i carabinieri di Valdagno e quelli del reparto investigativo vicentino, che hanno ascoltato i testimoni e compiuto i rilievi del caso.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information