Una pensionata di 77 anni, Rina Guidi, e' stata trovata morta in casa la scorsa notte a Porto Garibaldi, sui lidi ferraresi, con le mani legate e la bocca chiusa con nastro adesivo. Le prime ipotesi sul decesso parlano di sospetto soffocamento. Le indagini, coordinate dal pm Barbara Cavallo, sono svolte dai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Comacchio. Durante la notte sono stati ascoltati i familiari dell'anziana, che era vedova.

E' stato il figlio di 46 anni a scoprire il cadavere della donna. L'uomo, preoccupato perche' non aveva notizie della madre, attorno a mezzanotte si e' recato nella sua abitazione, in via Cacciatori delle Alpi, scoprendo il corpo in camera da letto con le mani legate e la bocca chiusa con nastro adesivo. Sono immediatamente intervenuti i carabinieri del Comando provinciale di Ferrara, del Nor di Comacchio e della stazione di Porto Garibaldi, assieme ai sanitari del 118, che hanno potuto solo constatare il decesso di Rina Guidi 'per sospetto soffocamento'. La salma, su disposizione dell'autorita' giudiziaria, e' stata trasferita all'Istituto di medicina legale di Ferrara, dove sara' eseguita l'autopsia. Sono in corso indagini a tutto campo per ricostruire dinamica e movente.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information