Si erano rifugiati in Romania, Alxandru Sinel ed Augustin Severian Dobre, i due fratelli romeni rispettivamente di 29 e 33 anni che, insieme ad una terza persona gia' arrestata (Costantin Daniel Nicolici), nello scorso mese di aprile, avrebbero ucciso a colpi di spranga due connazionali, Miron Daniel Laptea, di 43 anni e Silviu Jon Augustin Petric, di 41 anni in un vagone ferroviario alla periferia di Foggia.

La coppia, individuata grazie agli indagini degli agenti della squadra mobile e della sezione di polizia ferroviaria del capoluogo dauno, subito dopo il duplice omicidio si era resa irreperibile. Grazie a ricerche su scala internazionale, sono stati rintracciati e arrestati in patria dalla polizia romena che li ha affidati all'Interpol per l'estradizione. All'aeroporto di Fiumicino, a Roma li stavano aspettando gli agenti della squadra mobile e della Polfer di Foggia insieme ai colleghi della Polizia di frontiera, hanno notificato ai due l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a loro carico dal gip del Tribunale di Foggia.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information