Aveva l'obbligo di dimora ma e' stato sorpreso con una prostituta. E' quanto accaduto ad un 30enne romano che e' stato arrestato nella scorsa notte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l'accusa di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale e coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L'uomo, gia' conosciuto alle forze dell'ordine, e' stato sorpreso, in Viale Marconi, dai militari dell'Arma che in quel momento pattugliavano quella zona, e lo hanno fermato mentre, a bordo del proprio scooter, si avvicinava ad una ''lucciola''. Effettuati i controlli alla banca dati, e' emerso che il giovane in quel momento doveva trovarsi presso la sua abitazione, in zona San Pietro, perche' sorvegliato speciale con l'obbligo di dimora nelle ora notturne. Accertato cio', i Carabinieri lo hanno denunciato e lo hanno accompagnato a casa. Quando sembrava tutto finito, proprio a casa sua la posizione del 30enne e' precipitata perche' la successiva perquisizione scattata nell'appartamento ha permesso ai Carabinieri di scoprire e sequestrare due piante di marijuana perfettamente germogliate, che lo spacciatore coltivava sul balcone della sua abitazione, nascoste dietro alcune stuoie. Questa volta i Carabinieri lo hanno ammanettato e rinchiuso nelle camere di sicurezza a disposizione dell'Autorita' Giudiziaria.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information