Pin It

Firmato presso il Ministero dell'Interno l'accordo con Ferrovie dello Stato per la dotazione di apparati tecnologici all'avanguardia.

Un patto fra PON Sicurezza e Ferrovie dello Stato per garantire una maggiore sicurezza sui treni e nelle stazioni delle regioni Obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia). A siglarlo, questa mattina presso la sede del Ministero dell'Interno, l'Autorita' di Gestione del PON Sicurezza, vice capo Vicario della Polizia di Stato, prefetto Nicola Izzo, e l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti. L'accordo prevede di dotare gli operatori della Polizia Ferroviaria e di Ferrovie dello Stato di 350 apparati integrati mobili di ultima generazione, che permetteranno, tra l'altro, la trasmissione di dati, l'elaborazione di immagini e l'acquisizione di informazioni multimediali sul territorio. I palmari dialogheranno costantemente con un sistema applicativo centralizzato che verra' installato nelle Centrali Operative della Polfer di Napoli, Bari, Reggio Calabria e Palermo. Per la dotazione di queste tecnologie il Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo sviluppo - Obiettivo Convergenza 2007-2013", gestito dal Ministero dell'Interno e cofinanziato dall'Unione Europea, mettera' a disposizione oltre 2,2 milioni di euro. Le Ferrovie dello Stato, dal canto loro, sosterranno le infrastrutture tecnologiche di alcuni compartimenti della Polizia ferroviaria e si impegnano a divulgare materiale informativo sul PON Sicurezza nelle stazioni e a bordo dei treni operanti nelle Regioni Obiettivo Convergenza.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information