Beni per 200 milioni di euro, tra cui il 'Cafe' de Paris' e il ristorante 'George's' di Roma, sono stati confiscati alla cosca Alvaro di Sinopoli.

Il tribunale di Reggio Calabria, sezione misure di prevenzione, su richiesta del Procuratore Antimafia, Giuseppe Pignatone, ha disposto la confisca di 15 tra imprese e ditte individuali operanti principalmente nel settore dei servizi della ristorazione. Oltre ai due locali romani sono stati confiscati quattro immobili di pregio, tre autovetture di lusso, oltre a rapporti bancari, postali, assicurativi e denaro contante. La Procura e la Guardia di Finanza, nell'arco degli ultimi 24 mesi, hanno sviluppato specifiche indagini tecniche, investigazioni finanziarie e bancarie, nonche' informazioni tratte da segnalazioni di operazioni sospette, provenienti dagli intermediari finanziari. I particolari dell'operazione saranno illustrati presso il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria alle 10.30 alla presenza del Procuratore Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information