Un vastissimo incendio è divampato questa mattina, intorno alle 4, nella sala apparati della stazione ferroviaria Tiburtina a Roma. Solo intorno alle 7 i vigili del fuoco sono riusciti a entrare nei locali e hanno cominciato a operare per spegnere le fiamme.

Pesantissime le conseguenze per la circolazione dei treni, con fortissimi ritardi. Le Ferrovie dello Stato hanno invitato "a non prendere il treno qualora il loro viaggia preveda il passaggio attraverso Roma Tiburtina". E hanno avvertito che i riflessi si faranno sentire per giorni, sia per i convogli utilizzati dai pendolari che per quelli a lunga percorrenza. Il lavoro dei vigili del fuoco. Una densa colonna di fumo nero, che il vento ha spinto spinge verso est, si è levata poco depo mezzogiorno da uno dei compound del nuovo centro direzionale della stazione tiburtina. Sul posto sono al lavoro 13 squadre dei vigili del fuoco ma le fiamme continuano a divampare nel secondo piano interrato della palazzina: "sotto continua a bruciare, le operazioni di spegnimento sono rese difficili dall'alta densità del fumo e dal calore sviluppato dal materiale che sta bruciando, soprattutto cavi elettrici e materiali di gomma", spiegano i vigili del fuoco sul posto. "Non possiamo entrare dentro", e si sta quindi cercando di spegnere il rogo gettando acqua dall'esterno della palazzina. Ipotesi dolo. Non è esclusa la pista del dolo in merito alle cause dell'incendio. Si dovrà attendere almeno qualche ora per poter formulare un'ipotesi più attendibile. Come sottolineano gli investigatori sul posto (l'indagine è affidata alla Polizia ferroviaria), il fumo che ancora si sprigiona denso dal rogo e l'altissima temperatura della struttura bruciata non permette tutti i rilievi necessari. L'ipotesi che l'incendio abbia un'origine dolosa non viene al momento né confermata né esclusa. Secondo la Polfer, circa una decina di dipendenti delle Ferrovie lavoravano la scorsa notte nella sala comandi e hanno raccontato di non aver sentito rumori di esplosioni, ma di aver solo visto il fumo uscire dalle cabine elettriche. Secondo quanto si apprende anche dai vigili del fuoco, l'incendio si è sviluppato nella parte interna della struttura. La stazione, come ogni notte era presidiata da personale della Polizia ferroviaria e da guardie giurate.





Leggi anche:


Cerca in google

 

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information