Le truppe fedeli al presidente yemenita Ali Abdallah Saleh hanno sferrato un attacco contro i manifestanti alle prime ore di oggi uccidendo almeno cinque persone nella capitale Sana'a. A riferirlo sono i media arabi, ricordando che gli incidenti avvengono a poche ore dal rientro di Saleh dall'Arabia Saudita dove il presidente e' stato curato delle ferite riportate nell'attacco contro il palazzo presidenziale il 3 giugno scorso.

Stando a quanto riportato da Al Arabiya, i militari hanno attaccato i manifestanti sulla Piazza del cambiamento, cuore della protesta antigovernativa da febbraio. "Almeno cinque manifestanti sono rimasti uccisi", ha riferito l'emittente citando fonti mediche. Secondo gli attivisti del'opposizione, dietro gli attacchi vi sarebbe la Guardia Repubblicana, forza di elite guidata dal figlio maggiore di Saleh, Ahmed.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information