Il presidente palestinese, Abu Mazen (Mahmud Abbas), è entrato nell'ufficio del segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, per presentare la richiesta di riconoscimento della Palestina quale Stato all'Onu. Lo ha reso noto lo stesso Ban via twitter.

Il presidente dell'Anp, Abu Mazen ha "appena consegnato la richiesta palestinese" a Ban ki-Moon". Lo ha reso noto, via Twitter, il portavoce di Ban. Il passo ufficiale del presidente palestinese, Abu Mazen, nell'ufficio di Ban è avvenuto davanti a una schiera di fotografi, che hanno immortalato la consegna il documento di richiesta, contenuto in una cartellina bianca con al centro l'aquila palestinese. Un lungo applauso ha accolto l'ingresso del presidente palestinese Abu Mazen nell'aula dell'Assemblea generale.

"Abbiamo tentato tutte le strade per la pace". Così ha esordito il presidente dell'Anp intervenendo davanti all'Assemblea dell'Onu. "Israele continua la sua campagna demolitrice e la sua pulizia etnica verso i palestinesi". Lo ha dettoAbu Mazen, nel suo intervento all'Onu, aggiungendo che lo stato ebraico "minaccia i nostri luoghi sacri". Abu Mazen cita Arafat e da buona parte dell'assemblea dell'Onu scatta un convinto applauso. Nel suo intervento all'Onu, il presidente palestinese Abu Mazen ha infatti ricordato che nel 1974 Yasser Arafat "venne un quest'aula e garantì ai membri dell'Assemblea generale la nostra decisa ricerca per la pace ... dicendo: 'Non lasciate che il ramo di ulivo cada dalla mia mano'".

"Dichiaro qui che l'Olp è pronto a tornare immediatamente al tavolo del negoziato" sulla base dei termini della legittimità internazionale, previa "una completa cessazione delle attività di insediamento" nei Territori occupati. Lo ha affermato il presidente dell'Anp Abu Mazen. "Abbiamo chiesto la piena adesione della Palestina entro i confini del 4 giugno del 1967 con Gerusalemme est come capitale": lo ha annunciato, a conclusione del suo discorso all'Assemblea generale dell'Onu, il presidente palestinese, Abu Mazen, riferendosi alla domanda di adesione da lui consegnata poco prima al segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, di cui ha mostrato una copia alla platea.

"Tendo la mano" ai palestinesi, ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu iniziando il suo discorso all'Assemblea generale dell'Onu. "Non sono venuto a prendere applausi, sono venuto a dire la verità e la verità è che Israele vuole la pace con i palestinesi", ma "i palestinesi vogliono uno Stato senza la pace". Lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu all'Assemblea generale dell'Onu.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information