Carri armati dell'esercito siriano sono entrati di nuovo nella citta' di Homs, all'indomani dell'uccisione di 33 manifestanti contro il regime siriano e della promessa del presidente Bashar al-Assad della fine degli attacchi contro civili. ''Diversi carri armati hanno preso posizione all'alba nel quartiere di Al-Khalidiyeh'' nella citta' centrale di Homs, ha riferito Rami Abdel Rahman, a capo dell'Osservatorio siriano per i diritti umani. ''Durante tutta la notte e la mattinata si sono sentiti colpi risuonare da Al-Khalidiyeh a Baba Amr e Inshaat'', ha aggiunto riferendosi ad altri due luoghi centrali della citta'. Forze del regime hanno anche effettuato degli arresti nella citta' di Latakia all'alba di oggi e molti tra gli arrestati erano minorenni.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information