Sarà inaugurato martedì prossimo, 17 dicembre a Salerno un nuovo centro sanitario per dializzati. La struttura, accreditata con il Servizio Sanitario regionale, fa parte della rete NephroCare. Il centro, che si sviluppa su una superficie di 1700 metri quadri, è dotato di 32 postazioni dialitiche che si stima offriranno più di 20mila prestazioni di dialisi l'anno. A sostegno dell'opera svolta da 6 medici e 16 infermieri, tecnologie all'avanguardia. ''Grazie all'impiego di avanzate tecnologie - spiega l'amministratore delegato NephroCare Italia, Fabrizio Cerino - tutti i pazienti dializzati, indipendentemente dall'età anagrafica, dalla malattia di base, saranno curati con l'Emodiafiltrazione on line (Hdf Ol), una tecnica che studi clinici di provata evidenza scientifica, hanno dimostrato essere in grado di ridurre del 35 per cento il tasso di mortalità, riducendo al tempo stesso la necessità di ospedalizzazione e il consumo di farmaci ad alto costo, consentendo la sostenibilità economica da parte del Servizio sanitario nazionale''.

''La qualità della cura di ogni paziente, come in tutti i centri della NephroCare - riferisce il dottor Attilio Di Benedetto,direttore medicodella NephroCare in Italia - è monitorata continuamente, con la verifica della purezza dell'acqua utilizzata per la dialisi, dell'adeguatezza dialitica di ogni trattamento grazie all'Ocm, della composizione corporea grazie al Bcm, il cui utilizzo costante consente gestire l'equilibrio dei fluidi corporei e dello stato nutrizionale''.

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information