Giovedì 29 Gennaio 2015, alle ore 10:00, presso la Biblioteca “F. Morlicchio”, sita in Scafati alla Via Galileo Galilei, si è tenuta la Conferenza Stampa dell'Associazione FuturoFamiglia per la presentazione dei “Nasi Rossi”, il gruppo di volontari che svolgerà gratuitamente un servizio di clown terapia negli ospedali, nelle case di riposo, nei centri per disabili, nelle comunità e in tutti i luoghi dove regna il disagio, con l'obiettivo di umanizzare questi luoghi e migliorare la qualità di vita dei degenti. Alla Conferenza Stampa erano presenti, oltre alle varie testate giornalistiche, anche rappresentanti di associazioni operanti sul territorio ed esponenti delle amministrazioni locali. Sono intervenuti per i saluti il Sindaco di Scafati Dott. Pasqualino Aliberti, l'Assessore alla Cultura  Antonio Fogliame, la Presidente Commissione Cultura e Pubblica Istruzione Brigida Marra. Alla Conferenza Stampa, moderata  dall'esperta in comunicazione Marianna Campitiello, sono intervenuti:  Anna Maria Campitiello, Mediatrice Familiare e Vicepresidente Ass. FuturoFamiglia che ha illustrato l' attività dello Sportello Ascolto Famiglia, già attivo da un anno sul territorio Scafatese e attualmente operante ogni martedì dalle 15:30 alle 18.30 presso la Biblioteca comunale “F. Morlicchio”   A. Francesca Colombo, Sociologa,Clown dottore e Pres. Ass. FuturoFamiglia, che ha messo in risalto la funzione terapeutica del sorriso come “benefico starnuto della salute” perché ridere e sorridere sono modi per recuperare un contatto con chi soffre. Successivamente si è concentrata sulla figura pedagogica del clown, da sempre visto nell’immaginario collettivo come figura che guarda al mondo con leggerezza, ironia e irriverenza. “Essere clown comporta ricevere una formazione continua e costante che parte dal gioco per agire sulla mente, sul corpo e sullo spirito sviluppando competenze tecniche e artistiche, emozioni positive e qualità come l’accettazione, l’accoglienza, la condivisione , l’ascolto e la sintonia.” Perché ridere è una cosa seria. - Dott.ssa Marialuisa Radice, Psicologa e Psicoterapeuta, che ha illustrato le competenze che un volontario clown deve possedere per poter svolgere al meglio l'attività di clownterapia, con particolare attenzione alle competenze relazionali ed emotive, che vanno coltivate attraverso un'adeguata formazione non solo teorica ma anche pratico-esperenziale, necessaria per promuovere la crescita personale di ciascun volontario. E' inoltre necessario un costante supporto psicologico ai volontari clown, sia per tutelarli dal rischio di burn out, sia per garantire sempre agli utenti l'intervento di clown terapia migliore possibile. - Enzo Maddaloni, Formatore e Clown dottore che ha parlato del percorso di ricerca personale del proprio clown interiore. L'associazione FuturoFamiglia si occuperà della formazione dei volontari clown dottori, attraverso l'attivazione di corsi teorico-esperienziali finalizzati alla ricerca del proprio clown interiore sia come esperienza di crescita personale che come strumento per costruire una relazione d'aiuto efficace. Il primo corso, della durata di 20 ore, si terrà a Scafati nei giorni 20-21-22 Febbraio.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information