NAPOLI - “Un decreto viziato da palese illogicità che, di sicuro, andrà ad esporre la Regione a inutili quanto onerosi contenziosi – è quanto afferma il capogruppo regionale del Psi, Gennaro Oliviero nell’annunciare l’atto di diffida inoltrato al Presidente della Giunta Regionale, On.le Stefano Caldoro, Commissario ad Acta per il rientro Sanitario e ai due Sub Commissari, Dott. Mario Morlacco e Dott. Achille Coppola.

L’atto è stato pubblicato a soli tre giorni dalla sua naturale scadenza il quale pone le strutture sanitarie private, provvisoriamente accreditate, nella oggettiva impossibilità di conseguire il titolo istituzionale. Dunque, le istanze di accreditamento prodotte sarebbero viziate ab origine da inammissibilità. Chiediamo – conclude OLIVIERO – la revoca ad horas del provvedimento e trovo inutile e strumentale, annunciare la possibile proroga dei termini dell’istanza di accreditamento. Un atteggiamento, nei fatti, che certifica, ancora una volta, l’incapacità e l’inadeguatezza di Caldoro e dell’intera struttura commissariale.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

leisure_300x250.gif

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information