NAPOLI - Fare impresa a Napoli e fare impresa globale e' possibile. Con questo auspicio viene presentata la 20esima Convention mondiale delle Camere di commercio italiane all'estero, che si svolgera' nel capoluogo partenopeo dal 22 al 26 ottobre. Un obiettivo, spiega il presidente dell'ente camerale napoletano, Maurizio Maddaloni, che "puo' essere raggiunto trasformando questa' citta' e l'intera area metropolitana in un territorio competitivo, dove sia conveniente investire".

Va letto in questa luce il titolo che e' stato dato all'iniziativa, ovvero 'Napoli attrattore di investimenti'. All'evento parteciperanno duecento delegati appartenenti a 75 Camere di commercio di 50 Paesi esteri. "Si tratta di duecento realta' - sottolinea il segretario generale di Assocamerestero, Gaetano Fausto Esposito - che ogni anno fatturano 50 milioni di euro". Felice della scelta di Napoli come citta' ospitante anche il presidente di Assocamerestero, Augusto Strianese, originario di Salerno: "Sono molto contento - dice - che questo appuntamento si tenga in un territorio che mi appartiene e con orgoglio ricordo che negli ultimi due anni Salerno e' stata seconda per promozione di incontri tra le imperse campane e le Camere di commercio italiane all'estero, cosi' come la Campania e' al quarto posto tra le regioni italiane per operazioni attivate tra le nostre antenne all'estero e il sistema camerale locale". La convention di quest'anno, aggiunge, "e' un'importante occasione per comunicare ancora una volta l'azione e le potenzialita' di servizio degli enti a favore delle imprese. Con il venir meno, forse in maniera troppo frettolosa, dell'Ice, le imprese avvertono infatti un naturale senso di disorientamento. E' quindi questo il momento per raccogliere le esigenze espresse dal territorio e far si' che possano trovare una risposta rapida, efficace e qualificata". Il 22 e 23 ottobre saranno due giornate dedicate a incontri tecnici tra le Camere di commercio italiane ed estere, che si confronteranno sulle opportunita' di sviluppo. La convention entrera' nel vivo il giorno dopo, quando al teatro San Carlo si discutera' di sviluppo a 360 gradi e delle iniziative da mettere in campo per trainare l'economia. Il 25 ottobre i rappresentanti delle 75 Camere di commercio estere saranno alla Mostra d'Oltremare per offrire agli imprenditori campani tutte le informazioni in merito all'export. Gli incontri continueranno il giorno successivo, quando i delegati faranno visita all'arcivescovo di Napoli, il caridnale Crescenzio Sepe.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information