Saranno 20 gli autobus che partiranno da Napoli diretti a Roma per la manifestazione di domani contro la crisi. Una mobilitazione che in questa settimana ha gia' registrato blitz a Bankitalia, Bnl, Maschio Angioino, Inps e Agenzia delle Entrate.

"La partenze saranno concentrate tra Piazza Garibaldi e la stazione della metro di Chiaiano", annuncia Antonio Musella del cartello 'Uniti per l'alternativa'. "In tanti - aggiunge la nota degli indignati napoletani - hanno risposto in questi giorni agli appelli delle reti degli indignati napoletani da Reclaim a Precaria. Tantissimi studenti da quelli dell'Orientale e quelli della Federico II che hanno occupato la loro facolta' nei giorni scorsi, ma anche tantissimi studenti delle scuole superiori, che sono scesi in corteo in citta' il 7 ottobre". "Il Vico e il Pansini - prosegue Musella - sono tra le scuole che parteciperanno maggiormente alla manifestazione di Roma. Dobbiamo ammettere che siamo andati in difficolta' per il reperimento di autobus rispetto alle tantissime richieste di adesione avute". Per Roma partiranno anche i centri sociali, come il Laboratorio Insurgencia che fa parte, insieme ai centri sociali del Veneto, dell'Emilia Romagna, delle Marche, di Roma e Genova del cartello 'Uniti per l'alternativa'. ''Un percorso - spiega Musella - che oltre a denunciare le centrali della crisi come la Bce, Confindustria e l'attuale governo prova a capire come si esce dalla crisi costruendo un'alternativa politica e culturale nel paese. Se mandiamo via Berlusconi non abbiamo risolto il tema dell'uscita dalla crisi, per questo, argomenti come le primarie di programma devono affermarsi con forza nel dibattito del paese. L'alternanza tra Pd e Pdl e' in continuita' con i dettami della Bce''. Da Chiaiano partiranno i comitati antidiscarica che hanno sfilato lo scorso 8 ottobre proprio nell'area nord di Napoli. ''Il tema della giustizia ambientale - ricorda Musella - e' parte integrante della crisi. La lotta di Chiaiano e' un simbolo che ha trasformato un territorio. Anche da li' siamo stati sommersi dalle richieste di partecipazione". Alla manifestazione partecipera' anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che ha annunciato la sua presenza nello spezzone di 'Uniti per l'alternativa'. Entrera' in corteo lungo il percorso fino a Piazza San Giovanni. ''I temi posti da de Magistris - dichiara Musella - sono parte integrante del ragionamento di 'Uniti per l'alternativa'. L'insufficienza dei partiti e la necessita' di un movimento che si sviluppi fuori da essi ma che non si sottrae alla costruzione di un'alternativa politica trova grande interesse nel movimento non solo a Napoli ma in tutto il paese. Un ragionamento da approfondire e condividere''. Oltre a de Magistris, in corteo anche Nichi Vendola che fara' capolino nello stesso spezzone.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information