Presidi, striscioni ma anche volantinaggio. Gli indignati di nuovo in piazza a Napoli, tra blitz e slogan come "Più reddito per tutti, la crisi la paghino i ricchi". Oltre alla sede di Bankitalia e al Maschio Angioino, gli attivisti hanno anche preso 'di mira' la sede delle Agenzie delle Entrate, in piazza Matteotti,

dove sono stati lanciati volantini con il simbolo dei Draghi Ribelli. I manifestanti hanno scandito slogan che richiamano al "Diritto all'insolvenza", "Noi il debito non lo paghiamo". Così come in altre città in Italia anche oggi a Napoli, dunque, proseguono le azioni degli indignati in vista della manifestazione del 15 ottobre. Le banche, la crisi, i ricchi gli obiettivi dei blitz. Ai manifestanti si sono uniti nel pomeriggio anche gli studenti dei collettivi delle scuole superiori appartenenti al coordinamento F.U.C.K. (Future Under Costruction Collective).

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information