"Provo vergogna e dolore perché c'è chi spara all'impazzata tra la gente e colpisce in maniera bestiale persone innocenti e piccoli, come la bambina rimasta ferita al piede, senza avere colpa alcuna se non quella di trovarsi al cospetto di persone sbandate". Dal cardinale Crescenzio Sepe "parole di ferma e profonda condanna delle gravissimo fatto di violenza e di sangue consumato l'altro giorno nella Duchesca poco lontano da Forcella, per punire i nostri fratelli immigrati che si erano rifiutati di piegarsi alla legge di prepotenti camorristi"





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information