SANT’ARPINO - Arriva l'estate e apre la scuola. Non è uno slogan ma la realtà. A Sant’Arpino, infatti, l'Istituto Comprensivo "Rocco - Cav. Cinquegrana", guidato dal Dirigente Scolastico Maria Debora Belardo, anziché chiudere i battenti li riapre per i ragazzi che non andranno in vacanza coinvolgendoli in una serie di attività formative e ludiche. Una inversione di tendenza rispetto agli schemi consolidati che è stata accolta con molto favore dalla comunità santarpinese che plaude all’iniziativa dai molti risvolti positivi. Questo ciclo di appuntamenti, che coinvolgerà centinaia di giovanissimi studenti, rientra nell’ambito del progetto Por- Regione Campania “Scuola Viva” dal titolo “Liberi & Creativi”. “Il progetto, avviato lo scorso novembre, sta riscuotendo un grande successo sia per la sua capacità di incidere fortemente e positivamente sulla crescita dei ragazzi e sia per la sua capacità attrattiva così come dimostrano le numerosissime adesioni”. Parole piene di entusiasmo della Dirigente Maria Debora Belardo che aggiunge: “La proposta progettuale è nata con l’idea di sperimentare nuove risorse e iniziative che possano migliorare l’offerta formativa ma anche l’efficacia e l’efficienza della propria istituzione nei confronti del territorio sul quale e per il quale si trova ad operare. Da sottolineare anche la capacità di fare rete in quanto questo progetto coinvolge i principali attori sociali, tra cui l’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana e le associazioni del luogo. Speriamo di poter portare avanti negli anni questa felice sperimentazione”. Partner del progetto sono tra l’altro le associazioni “Un cavallo per amico” di Succivo, ENDAS Campania, l’ASD Platinum Gym di Aversa, l’Associazione “il Colibrì”, la società “Almatek” ed il Comune di Sant’Arpino. Tante dunque le attività in corso questo mese di luglio, tra cui i moduli “Ritmi estivi” e “Tutto col gioco, niente per gioco” in corso nel plesso “De Amicis”, le giornate in piscina e uscite didattiche mirate alla conoscenza della nostra regione. Sempre in questo mese di luglio i ragazzi dell’istituto saranno coinvolti - con attività accattivanti - in cinque moduli didattici: Coding, Teatrodanza, Natura a cavallo, Tutto col gioco, niente per gioco e Ritmi etnici. Queste in dettaglio le azioni previste per ciascun modulo. Coding: un corso dove gli alunni imparano la programmazione divertendosi. Le lezioni di coding, non sono tradizionali corsi di informatica ma, con l’uso di Scratch programmano storie interattive, animazioni, arte, musica e giochi. Natura a cavallo: un percorso con un laboratorio di riciclo e un laboratorio di equitazione per promuovere e valorizzare il patrimonio ambientale e culturale del nostro territorio. Svariate sono le attività, i laboratori per bambini felici ed “ecologici”. L’alunno scopre la natura, il ciclo biologico dei pony, i mestieri legati al centro ippico e il volontariato. Teatrodanza: il cui principio ispiratore è stato quello di rendere il più possibile i corsisti, protagonisti di se stessi: farli parlare, esprimere, raccontare tutto ciò che appartiene al loro mondo. E’ stata rappresentata una commedia scritta da William Shakespeare alla fine del ‘500 presso il teatro Lendi di Sant’Arpino: “Sogno di una notte di mezza estate”. Estate con ritmo: E’ un percorso di espressione corporea e danze. Tutto col gioco, niente per gioco: Aiuta gli alunni a costruire il proprio sapere attraverso giochi, manipolazione di oggetti, problemi non di routine ed esperimenti in modalità cooperativa e apprendimento in situazione.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information