Il Consiglio regionale UICI della Campania organizza per sabato 10 giugno la prima assemblea dei quadri dirigenti del territorio campano nello splendido e meraviglioso scenario della città di Caserta. L’incontro rientra fra le attività strategiche di informazione e formazione per tutti i dirigenti ma anche per i dipendenti delle sezioni territoriali, anch’essi coinvolti nell’iniziativa, affinché tutti i soci possano essere sempre sostenuti consigliati e indirizzati, oltre ad essere come sempre ascoltati, in scelte importanti che attengono la propria vita. Questa assemblea del 10 giugno avrà particolare rilevanza perché riguarderà un tema molto sentito fra i nostri soci, la pensione. La grande battagli di fine anno che ha portato allo stravolgimento delle norme previdenziali, che partendo dalla legge 113/85 hanno via via riguardato tutte le leggi cje riguardavano il lavoro dei minorati della vista, che ora meritano di essere conosciute per evitare di ingenerare false attese o preoccupazioni fra i lavoratori della nostra categoria. Per questo motivo la presidenza regionale UICI Campania ha deciso di coinvolgere i nostri tre esperti nazionali che avranno l’occasione per illustrare i benefici di questa piccola grande riforma per l’accesso alla pensione della nostra categoria. Questo, però, è da considerarsi solo un primo traguardo poiché sui temi del lavoro ci sono da recuperare anni di buio e di assenza da parte delle istituzioni che molte volte, con l’alibi della crisi, hanno scelto l’istituto della deroga concedendo così a tanti datori di lavoro di evitare gli obblighi di legge facendo retrocedere di molto i non vedenti. A questo disastro bisogna aggiungere l’ulteriore stortura della legge Fornero che ha mandato in crisi tutte le certezze e i diritti acquisti dalla nostra categoria in tanti anni di lotta e sacrifici. Il grande e silenzioso lavoro della dirigenza nazionale dell’UICI che ha oltre a predisporre la proposta ha dovuto superare gli ostacoli ele trappole possibili della burocrazia parlamentare. Alla fine dopo una notte lunghissima di trattative si è giunti all’approvazione di questa mini riforma.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information