Gricignano di Aversa-  È stata forte la soddisfazione degli alunni, docenti e genitori  per la partecipazione e la  bella esperienza vissuta da 20 alunni  della scuola Primaria  alla V edizione del Progetto,  denominato “Eureka! Funziona!”, a  livello nazionale; si tratta una gara di costruzioni tecnologiche per “giovani inventori”, che, promossa da Federmeccanica e  patrocinata dal MIUR e dall' Istituto Italiano di Tecnologia,  per educare i bambini alla creatività, all’invenzione e all'imprenditorialità, è stata fortemente  sostenuta dal Dirigente dell’Istituto comprensivo “F. Santagata” di Gricignano di Aversa, prof. Gennaro Caiazzo, molto attento a intraprendere percorsi formativi innovativi per  lo sviluppo della personalità delle scolaresche. Infatti, tra le numerose scuole coinvolte e  provenienti da tutta Italia  all’Evento, presso l’Auditorium dell’Università IULM di Milano, Polo di eccellenza per la formazione e la comunicazione,  e tra  oltre 500 baby inventori di  giocattoli con meccanismi dotati di mobilità,  ma con il coinvolgimento di oltre 11.000,  sono stati bravissimi protagonisti gli alunni delle classi  IV C e V D della Primaria,  a conclusione di un interessante percorso progettuale, che li ha visto impegnati nell’utilizzazione di un kit fornito dalla Federmeccanica,  costituito da oggetti ed elementi semplici, di uso comune. Gli alunni partecipanti hanno avuto  la concreta opportunità  di  sperimentare  una divertente,  creativa,  unica esperienza  formativa, tale da stimolare la cooperazione, il lavoro in team, la suddivisione condivisa di compiti e ruoli,  al fine di realizzare un'invenzione tecnologica  nel corso alcune settimane, corrispondenti a un determinato numero di ore di attività. I  migliori prodotti  realizzati dalle scolaresche di numerose città italiane sono  stati poi presentati  alla Kermesse di Milano  nel corso di una pubblica manifestazione, e valutati da parte di una giuria incaricata di scegliere i giocattoli più innovativi, sulla base di una scheda di valutazione appositamente predisposta.  Quali le finalità di “Eureka! Funziona!”? L’iniziativa è finalizzata essenzialmente  a sviluppare, sin dai primi anni della Primaria, le attività di orientamento  dei piccoli verso la cultura tecnica e scientifica, come già avviene in numerosi Paesi europei, quali Finlandia, Germania, Francia e Olanda.   In Italia, ormai alla giunta alla quinta edizione, ha visto la  fattiva collaborazione di numerose Associazioni territoriali e le sezioni provinciali di Confindustria allo scopo di  avviare i bambini  al mondo del saper fare, al discorso di unità tra la teoria e la pratica, ma anche a spronare lo spirito imprenditoriale, le capacità manuali, l'attitudine al lavoro di gruppo e la creatività nelle future generazioni. Molto stimolante è stata anche la possibilità di sviluppare l'attitudine al “problem solving”, mediante un approccio interdisciplinare, nel quale vengono coinvolte diverse  discipline di studi (dall’arte alla tecnologia, dalla matematica al disegno,  dall'italiano alle scienze),  per concorrere alla realizzazione del prodotto finale. Secondo tale impostazione, gli allievi  sono sollecitati a forme di  apprendimento attraverso il "cooperative learning" e il "learning by doing", importanti metodologie didattiche, che consentono agli alunni di acquisire conoscenze e competenze tramite la condivisione e l'esecuzione di azioni pratiche comuni. L’Istituto  comprensivo di Gricignano, grazie  alla  piena collaborazione tra il Preside, Caiazzo, l’assessore all’Istruzione, Attilio Guida e  l’insegnamento delle  docenti Michelina D’Aniello, collaboratrice del  D.S., Elvira Capone, referente del Piano di Miglioramento  del Comprensivo,  e Paolina Andreozzi,  il progetto dal titolo “Pneumatica&Attuatori”, ha avuto avvio nei primi mesi dell’anno scolastico e, fin dalle prime fasi,  gli allievi coinvolti hanno dimostrato forte interesse e applicazione in un percorso capace di coniugare contemporaneamente  impegno, ingegno  e gioco, attitudini individuali e lavoro di gruppo. Successivamente, secondo un calendario concordato,  a gruppi,  nel rispetto dei ruoli assegnati, in qualità di disegnatore tecnico, disegnatore artistico, estensore del diario di bordo, costruttore e pubblicitario, hanno lavorato alla realizzazione di  alcuni  giocattoli mobili, di cui solo uno “IL CASTELLO DI PILAF”, costruito dai bambini,  è stato possibile presentare alla finale nazionale milanese.  Per le attività  e la realizzazione dei lavori gli alunni si  sono avvalsi  anche del qualificato supporto dell’ing. Angela Pozzi e la dott.ssa Daniela De Sanctis, esponenti di Confindustria-Federmeccanica di Caserta,  quest’ultima ha sostenuto anche  le spese di viaggio, vitto e alloggio  per tutti gli alunni e  docenti accompagnatori. Particolarmente soddisfatti della bellissima esperienza progettuali sono stati  tutti i bambini del gruppo-classe, il Dirigente  dell’Istituto, i docenti,  l’ Ass.re Guida, i genitori, per la partecipazione  e l’affermazione conseguita, tra l’altro tanti applausi all’atto dell’illustrazione del giocattolo e anche i complimenti  dallo stesso presidente nazionale di Federmeccanica, dott. Fabio Storchi.  In verità, la proposta formativa  della Federmeccanica si è inserita pienamente nell’atto di indirizzo dirigenziale  e coerente  le linee progettuali del Pof Triennale  dell’Istituto.  Il DS Caiazzo ha sottolineato che la stimolante scommessa formativa, alla luce dei risultati conseguiti, davvero eccellenti, rappresenta un altro  importante percorso progettuale dell’Istituto. “Durante l’anno- ha affermato- è risultato bello osservare l’alunno a dare  il meglio  di sé nell’invenzione e costruzione di un  giocattolo, all’interno di un  armonico lavoro di gruppo, di una sinergica cooperazione con i compagni. Per l’occasione, oltre  i responsabili della Confindustria-Federmeccanica di Caserta, i docenti e il personale Ata, ringrazio fortemente  gli alunni per il l’impegno mostrato e  gli esiti raggiunti, i loro genitori per la piena condivisione ai percorsi e alle innovazioni educative e didattiche che l’Istituto promuove per la formazione dei loro figli”.  Particolarmente contento è apparso anche l’assessore Guida, che ha indirizzato un plauso al preside Caiazzo, alle docenti D’Aniello, Andreozzi e Capone per l’impegno profuso e un ringraziamento di cuore all’ing. Pozzi e alla dott.ssa De Sanctis della Federmeccanica per aver  dato supporto e  finanziato l’esperienza formativa del comprensivo di Gricignano.





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information