CASERTA. Anche quest'anno si è svolta con grande partecipazione la II Ed.ne del passaggio della Fiaccola della Pace dei 100 anni della grande guerra. L’evento promosso dal Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia de Creato III Millennio della Provincia, presieduto dalla testimonial della Pace Agnese Ginocchio, e patrocinato dalla Città di Caserta diretta dal Sindaco Carlo Marino, è stato organizzato in collaborazione con l’ Istituto Comprensivo “R. Collecini – Giovanni XXIII” diretto dalla prof.ssa Angelina Di Nardo L' accensione della Fiaccola della Pace portata dai rappresentanti della scuola, alla presenza delle Istituzioni, ha dato inizio alla marcia per la Pace partita dalla sede centrale della scuola in direzione del borgo di Vaccheria. Lungo il tratto di strada in direzione di Vaccheria si sono uniti gli alunni degli altri due plessi staccati del Collecini, la primaria del Patturelli e il plesso dell'infanzia in Vaccheria. Quindi nella piazza antistante la chiesa di Vaccheria, alla presenza della Dirigente scolastica del Collecini Di Nardo, della delegata del Sindaco di Caserta, Assessore alle politiche sociali e pari opportunità Rita Martone, dei Presidenti delle due Pro Loco di San Leucio e Vaccheria, Donato Tartaglione e Massimo Dello Stritto, e del titolare del distributore "New Energy ( Verna Oil ) Donato Aspromonte ( quest'ultimo offrì l'Albero della Pace e anche la Targa inaugurata in questa giornata), è avvenuta la cerimonia dell”inaugurazione, preceduta dalla benedizione da parte del parroco don Vincenzo Aveta, della Targa di titolazione dell’Albero della Pace che fu piantumato tre anni fa durante la prima edizione del passaggio della Fiaccola della Pace, dedicato a tutti i caduti e alle vittime delle guerre, stragi, attentati, criminalità, terrorismo e mafie di San Leucio – Vaccheria e nel mondo. "L’Albero della Pace è il monumento vivo che deve essere coltivato e custodito ogni giorno attraverso le azioni". Ha ricordato la Presidente del Movimento per la Pace. La Dirigente scolastica Di Nardo ha ricordato l'importanza del valore della Pace da affermare nella scuola e in ogni ambiente. Il momento celebrativo è culminato con la cerimonia di rinnovo del “Patto di Pace”, tra la Dirigente scolastica e la Presidente del Movimento per la Pace, con il quale è stato riconfermato al Collecini il titolo di “Scuola di Pace del III Millennio”. Gli alunni del Collecini quindi, coordinati dalle insegnanti, hanno declamato alcuni pensieri dedicati alla Pace innalzando al cielo palloncini con i colori arcobaleno. Dopo questo momento il corteo per la Pace ha ripreso il cammino in direzione della sede centrale della scuola. Quindi presso l'auditorium dell'Istituto la Dirigente Scolastica interagendo con gli alunni, con la responsabile di plesso Antonella Guida e alcuni insegnanti, hanno espresso dei pensieri spontanei sul tema della Giornata della Pace. La conclusione è stata affidata al Coro della scuola diretto dal Maestro "Claudio De Siena". La Dirigente scolastica ha colto l'occasione per presentare le attività che la scuola porta avanti e presentare il Coro che, di recente, grazie all'impegno del Maestro De Siena, ha vinto il primo premio in un concorso musicale. "La Pace è stare bene insieme, è partire da piccoli difendendo i sogni e i diritti di ogni bambino". Oggi la Pace diventa elemento essenziale nella vita di ogni essere umano, è un percorso educativo che deve partire dall’Istituzione scolastica. ”La Pace deve diventare una scienza, così come c’è stata e c’è una scienza della guerra. Tale scienza della Pace è la scienza dell’educazione. Educazione, dunque, uguale a Pace”. Come diceva Maria Montessori. e la gioventù viene formata alla nonviolenza, avremo una società migliore in cui il rispetto, la tolleranza e la convivenza civile gettano le basi per la costruzione di un futuro di Pace. Bisogna partire dal presente, gettando il seme sin da piccoli. “La nonviolenza dunque, deve divenire lo stile di una Vita e di una Politica per la Pace”. Il Movimento per la Pace insieme alla Presidente Agnese Ginocchio e i soci presenti: Prof. Gino Ponsillo, Rosa Arbolino, Daniela Truocchio e Angela Calabretti ( ex docente del Collecini; presente anche il giovane volontario Pasquale Biondi), che hanno declamato il nuovo "Appello di impegno per la Pace" consegnato durante la cerimonia della sigla del "Patto di Pace" alla Dirigente scolastica e alla delegata del Sindaco di Casera, in segno di gratitudine per la disponibilità mostrata hanno consegnato "Attestati di ringraziamento" al prof. Francesco Natale, alle due Pro Loco del Real Borgo di San Leucio e del Borgo Vaccheria, allo Sponsor New Energy (Verna Oil), al Parroco della parrocchia di Vaccheria, all'Assessore Rita Martone delegata del Sindaco, al Coro della Scuola e all'Istituto Comprensivo (docenti) "F. Collecini - Giovanni XXIII".






Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information