Avrebbero fatto decisamente meglio a fare meno chiasso i due sette giovani segnalati dai Carabinieri all’Autorità Amministrativa quali assuntori di stupefacenti. L’intervento dei militari dell’Arma, quotidianamente impegnati in servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità, è scattato nottetempo a seguito della richiesta di alcuni vicini che lamentavano schiamazzi. I Carabinieri della Stazione di Serino, ricevuta la segnalazione, intervenivano quindi presso quell’abitazione. Giunti sul posto, nel generalizzare i sette giovani presenti, ai militari non sfuggiva l’atteggiamento sospetto e, avendo già percepito quell’odore caratteristico di sostanza stupefacente, ritenevano opportuno approfondire il controllo. L’idea di “averci visto giusto” trovava immediata conferma nella perquisizione che i Carabinieri decidevano senza indugio di eseguire. Infatti, all’esito dell’attività venivano rinvenute alcune dosi di sostanza stupefacente di tipo marijuana che i medesimi ragazzi dichiaravano farne uso personale. Alla luce delle evidenze emerse, per i sette giovani, tutti residenti a Napoli e di età compresa tra i 18 ed i 20 anni, scattava dunque la segnalazione alla Prefettura di Avellino ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/90. La droga rinvenuta è stata sottoposta a sequestro.

 

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information