Prende il via domani il secondo concorso nazionale per l'accesso alle Scuole di Specializzazione in Medicina. I candidati, afferma il ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (Miur) in una nota, sono in tutto 13.188, le sedi di esame sono 261, per un totale di 432 aule e oltre 15.600 postazioni informatiche messe a disposizione per lo svolgimento delle prove che si terranno nell'arco di 4 giorni.

Sono 454 i responsabili d'aula a cui si sommano i referenti tecnici e il personale di vigilanza. Inoltre, in collaborazione con il Ministero dell'Interno, saranno garantite da parte delle Forze dell'ordine misure di vigilanza ad hoc. Fra le tipologie di Scuola più scelte dai candidati figurano: Anestesia Rianimazione Terapia Intensiva e del dolore, Radiodiagnostica, Medicina interna, Pediatria, Malattie dell'apparato cardiovascolare. Ogni candidato all'atto della domanda poteva scegliere fino a 3 tipologie di Scuola e massimo 2 per Area. Nei giorni scorsi, sottolinea il Miur, ''le Università coinvolte, in collaborazione con il Ministero, hanno provveduto al controllo e al collaudo di tutte le postazioni''. ­ Il Ministero, nelle indicazioni operative inviate agli Atenei, ha chiesto che le postazioni siano allestite in modo da impedire potenziali interazioni fra i candidati e tentativi di copiatura. Ai candidati è vietato introdurre in aula manuali, testi, supporti cartacei, appunti, telefoni cellulari, palmari e ogni altro strumento idoneo alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati, pena l'immediato annullamento della prova da parte del responsabile d'aula. I contratti di Formazione specialistica a disposizione sono 6.363, di cui 6.000 coperti con fondi statali, 363 da Regioni e altri enti. I contratti coperti con fondi statali sono 1.000 in più rispetto al precedente concorso. La prova d'esame consiste nella soluzione di 110 quesiti a risposta multipla: 70 comuni a tutti i candidati, 30 comuni a ciascuna Area, 10 comuni per tipologia di Scuola. Al pari dello scorso anno, ai titoli saranno attribuiti fino a 15 punti di cui: fino a 2 punti per il voto di laurea e fino a 13 per il curriculum degli studi. I candidati, precisa il ministero, avranno a disposizione computer privi di tastiera, non connessi a Internet, sui quali sarà possibile operare esclusivamente attraverso un mouse. Le graduatorie saranno pubblicate giovedì 6 agosto 2015 sul sito riservato alle Specializzazioni a cui si accede dal portale www.universitaly.it. I corsi inizieranno per tutti all'inizio di novembre in concomitanza con l'avvio del nuovo anno accademico

 





Leggi anche:


Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza di navigazione To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information